PRESS

Explosive. She reminds me some of the early Patti Smith.

Spectrum Radio, Petts Wood, U.K. 

You're gonna love her stuff, freaking amazing. This girl is amazing. Just wow. Killer. 

Rock Bandom Radio, Missouri, USA

Una voce incredibile (...) un hard rock graffiante, tinto di gothic e new wave, mai banale e sempre arrangiato ottimamente (...) Non si può che pensare a Christine IX come a una vera stella nascente del rock made in Italy                                                                                        Rock Hard Italy , 2015          

All'estero avrebbe già sfiorato alte vette (...) un album che tocca l'anima 

Tuttorock

All'insegna di una teatralità e di un trasporto, tanto per citare un altisonante esempio, accomunabile a quella di un genio indiscusso come Amanda Palmer. Una prestazione, quella dell'ispirata Christine, che va ben oltre il concetto di musica stessa: 'Crosses And Laurels' è la chiave per entrare nel poetico e visionario universo di una musicista capace di raccontarsi senza filtri 

Rock Hard, 2019

Una voce che versa sale sulle ferite aperte e fa ribollire il sangue (...) La veemenza del rock, quello tosto s'intende, le pennellate delle striature grunge, i sentori metal e industrial, con quel fare sfrontato alla Courtney Love, con quel tocco di inquietudine che può ricordare il sapore della plastica nella bocca di Marilyn Manson 

QuiSalento

Le intonazioni e l'incastro sono di pregevole fattura, un connubio stilistico sublime. Non ci sono dubbi a questo punto, nel decretare Christine un talento vero, puro (...). Il bagaglio che si porta appresso è complesso, maturo, ricco di sfaccettature e sperimentazioni interessanti (...). Se c'è un termine che assolutamente non va usato per descrivere il disco è, "noioso" (...). Una voce diversa dalla solita mandria di voci femminili fatte tutte con lo stampino di pop star, mascherate da rock star (...). Malinconia e ribellione si danno spesso appuntamento nelle nove tracce del disco, si conoscono, si studiano, si accoppiano e si amano, dando vita ad un'unione imprescindibile 

Rock Diary

E' forza pura. Dalle Shotgun Babies al suo progetto solista, vedere Christine IX sul palco o nei suoi video è un'iniezione di adrenalina sparata direttamente nel cervello. Quello che non ti aspetti è un'intervista sottovoce, come quella che ho avuto il piacere di farle, con orecchio e registratore tesi tesi verso i suoi sussurri. Della serie: non c'è bisogno di sbraitare perché l'Arte, se c'è, urla da sé 

Corriere Salentino

Una padronanza tecnica ammirevole ed un'estensione vocale invidiabile 

Rockit, 2019

Heavy, crashing guitars, dark atmospherics, and brave lyrics that shimmer through a wave of apocalyptic anthems, 'Can I Frame the Blue?' is an explosive cornucopia of creativity and personal style.

Rating: 8 Anthem Review Australia 

Colonna sonora ideale per i film dalle atmosfere dark e surreali del maestro Tim Burton (...) Se dovessi esprimere un giudizio definitivo sul primo lavoro della bravissima Christine IX, userei semplicemente due aggettivi: coraggioso, in quanto non è da tutti proporre un lavoro del genere in Italia, l'altro aggettivo che userei è eccellente 

Rockit

Tocca il livello di strafottenza di una Courtney Love in pieno stato di santà mentale, ma anche il lavoro strutturato di impegno ed emotività di una Dolores O'Riordan dei tempi d'oro 

Rock Garage

Difficile allontanarsi dalle graffianti chitarre che salutano Black Corolla perché vorresti che il brano non finisse mai. Christine IX è una delle scoperte più interessanti degli ultimi mesi (...) Lei ama definirsi naif. Ed è proprio così. A pensare un'altra definizione forse potrebbe andare caleidoscopio (...) Una canzone non finisce mai come ti aspetti. La voce è dolce qualche secondo e poi si distorce, come se le sue corde vocali fossero strizzate. E' coraggiosa a seguire una linea così borderline. Ma significa anche che è conscia della sua forza. E dunque avanti con queste pennellate naif che allargano l'orizzonte del nuovo rock 

Note Spillate

Nove canzoni banalmente definibili come intense, potenti. E anche "suonate con energia". Fin qui sono capaci più o meno tutti. Per agganciare chi ascolta serve qualcosa in più. Serve, ad esempio, saper prendere i propri referenti musicali, assimilarli e poi farli lavorare a livello inconsapevole. In tal modo un pezzo come l'iniziale You Are Not Me viaggia fra la Siouxsie goth e i Nirvana senza citare esplicitamente né l'una né gli altri. E nemmeno Courtney Love, menzionata come pietra di paragone da più recensori.
Altra cosa che serve è saper scrivere pezzi in grado di canalizzare l'energia di cui si diceva dandole forme articolate. Ad esempio Diorama ha una forma circolare che vira verso il suadente, mentre I Love Life So Much I Want To Die (si spera che il titolo non venga preso alla lettera) suona epica senza retorica (...)'.

Tom Tom Rock

E' ancora lì, sul selvaggio lato della strada con una nuova e sempre più penetrante veste sonora 

MusicalBox Web Live

Nove tracce sanguigne e impetuose (...). Il disco conferma la bontà di un'artista battagliera e ispirata, poco avvezza a negoziazioni, schietta e diretta come potrebbe essere 'Rape Me'

QuiSalento

Christine IX è un'artista a 360°, nonché bravissima cantante e songwriter di spessore, e chissà quali riscontri avrebbe potuto ottenere se la sua carta d'identità fosse stata statunitense 

Metaleyes

Gli spunti ispirati non mancano, come la sua capacità di fondere i My Vitriol di "Finelines" (2001), Smashing Pumpkins, A Perfect Circle, Melissa Auf Der Maur, Foo Fighters, i primi Garbage (...) Un full-length di ottimo livello espressivo, in bilico tra mutevoli atmosfere concettuali e sorretto da un estro melodico adatto alle orecchie più esigenti

Son Of Flies Webzine